La nostra Storia

Era il 1970 quando decise di iniziare i lavori. Non lo fermò nulla, proseguiva a testa bassa sotto ogni intemperia: vento, neve e pioggia! Nelle giornate libere, si tirava su le maniche e  con il sudore sulla fronte saliva lassù.   
Non essendoci la corrente elettrica, ci si accontentava di candele e lampade a gas. Solo successivamente venne portato un generatore di corrente, che si accendeva poche ore al giorno. In grosse bacinelle, veniva raccolta l'acqua piovana. In mancanza di quella, si andavano a  riempire delle taniche a valle, per poter cucinare e fare  la malta per proseguire i lavori.   
Awesome Image

Gli Inizi: 1974

Anno dopo anno, mattone dopo mattone, con molti sacrifici e duro lavoro, iniziò a prendere forma il cuore del rifugio: la zona del ristorante, mentre nel piano sottostante, erano state  improvvisate alcune camere per  gli operai, per  risparmiare  il tempo dello spostamento dal paese e proseguire più velocemente i lavori di costruzione.    
Ci vollero più di tre anni per rendere agibile la prima parte del rifugio e aprire finalmente le porte ai primi sciatori. L'esterno era ancora grezzo, senza intonaco ne legno. Gli spifferi di vento e neve, filtravano attraverso le fessure delle porte. 
 
Awesome Image

1975

Inizialmente, nel periodo invernale, la cima era raggiungibile solo  da due skilift. Uno proveniente da Marilleva e uno da Folgarida. Ripidissimi e interminabili, specie nelle giornate ventose e fredde.   
Ci vollero più di 20 anni per farlo diventare la struttura che ora sorge imponente sulla cima.
Awesome Image

1980

Nel 1988 venne alzato di un piano, realizzando l’attuale Bar - Paninoteca - Pizzeria.  
Gli impianti di risalita negli anni si rinnovarono, diventando seggiovie sempre più veloci, comode e all'avanguardia.
Awesome Image